Crioterapia trattamento per la cellulite con il freddo

La crioterapia è un trattamento utilizzato da tantissimi anni per alleviare gonfiori e dolori agli arti inferiori. Si utilizza il freddo, dal greco "crio", per ottenere una vasocostrizione e successivamente una vasodilatazione che facilita la circolazione e combatte l'infiammazione e dolore. E' usata ultimamente anche per combattere acne, verruche, angiomi e cellulite.

La crioterapia a cui facciamo riferimento è quella localizzata e non generale, ovvero applicata sur una parte specifica del corpo, gamba, braccia, glutei ecc.

La procedura riesce a provocare una costrizione dei vasi sanguigni a livello superficiale seguita da una successiva e quasi istantanea vasocostrizione sistemica.

Al livello del metabolismo la crioterapia esercita un'azione di rallentamento a causa dell'indebolimento delle reazioni metabolico-biochimiche.

Una società statunitense, Zeltiq, ha brevettato un macchinario che si chiama Coolsculpting per combattere proprio la cellulite. Si appoggiano due manipoli sulla pelle che la pinzano tramite un "risucchio", creando un vuoto.I manipoli poi sono collegati ad un generatore che attiva il meccanismo del freddo e lo passa alla zona localizzata.

A questo punto parte quella che si definisce "apoptosi" ovvero una morte programmata delle cellule responsabili dell'accumulo di grasso se sottoposte ad una temperatura inferiore ai 10 gradi. Le stesse cellule vengono poi smaltite grazie alla normale azione renale e attraverso un massaggio linfatico che drena il liquido al'esterno. Gli effetti non sono immediati, ma ci vorranno almeno due settimane per i primi risultati.

I risultati sono stati pubblicati su Lasers in Surgery and Medicine del 24 ottobre 2008. Si sono studiati gli effetti dell'applicazione di freddo con temperature comprese tra -7 ° C e 20 ° C sulla pelle di animali e si è misurata la variazione di tessuto adiposo. Si è scoperto che lo spessore del grasso è stato ridotto del 80% 3 mesi e mezzo dal trattamento.

Il macchinario ad ultrasuoni freddi per la crioterapia ad ultrasuoni permette invece di combattere infiammazioni e dolori dovuti a traumi sportivi.

Laser Frazionato per le Smagliature come Funziona

Le smagliature, al pari della cellulite, sono l'inestetismo estetico che più preoccupa le donne. Ne sono colpite una su tre. Chiamate in gergo medico atrofie dermo-epidermiche si presentano come striature di colore bianco o rosa e colpiscono zone come glutei, fianchi, braccia, seno, addome. I rimedi rappresentati da creme e massaggi rappresentano dei leggeri paliativi che non fanno quasi nulla, l'unica procedura in grado di ridurre la loro presenza è il laser frazionato. Nel proseguio dell' articolo spiegheremo il suo funzionamento. Nel frattempo cerchiamo di capirne di più sulle smagliature.

Perchè arrivano?

le smagliature appaiono perchè c'è stato un cambiamento nel corpo. Pensiamo alla delicata fase dell'adolescenza, quando si ingrassa e si dimagrisce rapidamente oppure al periodo dopo il parto. In quest'ultimo caso possono presentarsi su un addome che si tende molto e poi al momento della nascita del piccolo si rilassa. Oppure sul seno, dopo l'allattamento.

Insomma in tutti quei casi in cui la pelle si estende così rapidamente che il tessuto elastico, collagene ed elastina, non riesce a ripristinare la cute allo stato precedente . Sembra che ci siano anche fattori genetici che rendono alcune persone più inclini alla formazione di smagliature rispetto ad altre donne perchè meno tolleranti alla trazione cutanea.
Anche alterazioni ormonali possono portare alla formazione di smagliature.

Come detto sono molto difficili da trattare . Creme, lozioni, massaggi ed altri rimedi non fanno nulla, mentre la prevenzione è molto importante.  La pelle deve essere sempre ben idratata applicando, in questo caso fanno un buon lavoro, creme che aiutano a migliorare l'elasticità della cute.

Il funzionamento del laser frazionato per le smagliature

si tratta di una una procedura rapida che non comporta nessun tipo di dolore. Viene utilizzato un manipolo che fornisce un fascio laser che si divide, fraziona per l'appunto, in migliaia di zone microscopiche che colpiscono una frazione di pelle alla volta .

Per capire come funziona il trattamento con il laser frazionale dobbiamo avere una conoscenza di base della struttura della pelle . La cute si compone di 3 strati, l'epidermide (strato superiore ) , il derma ( strato appena sotto) ed il sottocute ( strato di grasso più in basso ) . L'epidermide contiene cellule produttrici di pigmento chiamate melanociti , che sono responsabili della colorazione della pelle . Il derma è costituito da fibre di collagene ed elastina che garantiscono forza, elasticità e duttilità.

Con l'invecchiamento del corpo , l'aspetto e le caratteristiche della pelle alterano . L'epidermide diventa più sottile in modo da macchie diventano più visibili , e collagene nel derma è progressivamente perso , che contribuisce alla formazione delle linee del viso , rilassamento cutaneo e rughe .

Il bersaglio del laser frazionale è l' epidermide ed il derma . Il laser si divide in migliaia di piccoli fasci che colpiscono zone chiamate di trattamento microtermico . All'interno di ogni zona le cellule pigmentate della parte epidermica vengono espulse e la penetrazione di collagene nel derma provoca una reazione che porta al rimodellamento e alla produzione di nuova elastina.

In questo modo si riesce a migliorare l'aspetto delle smagliature. Il laser frazionato è utilizzato anche per eliminare le rughe, le cicatrici da acne e combattere il photo aging, invecchiamento della pelle.

La durata di una seduta è di 20 minuti ed i prezzi partono da 300 euro a trattemento.

Nel video qui sotto viene illustrata una procedura su una paziente per la riduzione di smagliature sull' addome

Cellulase Gold Integratore e Crema funzionano?

Cellulase Gold è una linea di prodotti utilizzati per combattere la cellulite molto conosciuti nel nostro paese. Sono realizzati da "chefaro Pharma Italia s.r.l." del gruppo Omega Pharma che ha in catalogo prodotti farmaceutici come il famoso "bronchenolo" e le pastiglie Valda.

Cellulase viene venduta come integratore oppure crema.

Cellulase Gold Advanced: si utilizza per combattere la  cellulite di antica formazione, in stato sclerotico. La confezione è da 40 pastiglie da assumere due volte al giorno per 8 settimane.

Cellulase Gold Drena: crema gel da spalmare sulla zona colpita da cellulite combatte quella di giovane formazione.

Cellulate Gold Intensivo: 10 bustine e 20 capsule per ogni confezione. Si utilizza per combattere la cellulite più consolidata.

Cellulase gold crema: lozione anticellulite da 200 ml.

Funziona Cellulase Gold?
Sull' efficacia di un integratore per combattere la cellulite se ne può parlare all' infinito. Qualche dubbio ci viene subito quando ci riferiamo ad una cellulite avanzata, presente già da diversi anni sul corpo di una donna che è presente ad un livello molto profondo del derma. In questo caso l'efficacia di un integratore è molto limitata.

Cosa contiene Cellulase:
le bustine hanno tra i vari componenti il Tarassaco, Betulla, Carciofo, Bardana, Equiseto, Mais stimmi, Rabarbaro, Tamarindo, Viola. La loro funzione è quella di aiutare la microcircolazione sanguigna e linfatica e di depurare e drenare, favorendo la diuresi: gli effetti si noteno sopratutto a livello di fegato e reni, facilitando l’eliminazione dei liquidi in eccesso e con essi diverse sostanze di rifiuto.

Le compresse contengono invece: Recaptacell (Olio di pesce, Olio di Borragine, Olio da microalga Schizochytrium Sp. , Olio essenziale di Citrus Sinensis ecc.) Estratto secco di semi di uva (Vitis vinifera) Estratto secco di tallo di Fucus Vesiculosus L. Estratto secco di foglie di Ginkgo biloba Estratto secco di radice di Ruscus Aculeatus Estratto secco di fiori di Melilotus Officinalis Estratto secco di foglie di Centella asiatica.

Fucus Vesiculosus e Centella Asiatica sono presenti in molti prodotti dimagranti. La funzione di quest'ultima è vasoprotettrice e cicatrizzante. L’azione vasoprotettiva migliora la funzionalità venosa tonificando le pareti delle vene e diminuendo la stasi venosa, favorendo il ritorno venoso dalla periferia al cuore. Per questo viene indicata per coloro che hanno i capillari in evidenza e per coloro che soffrono di vene varicose.